PuntoCR - home [salta il menu di navigazione]

  Ricerca avanzata
Bookmark and Share
   Mi voglio registrare.   A A A   
Cucina

Free Software

Viaggi

Partecipa

UtilitÓ


PuntoCR



Guida come registrare un dominio .it



 
1) Che cos'è un "nome di dominio"?
E' un'etichetta usata per identificare un sito Web (per esempio puntocr.it).
Il nome è scelto dal titolare del sito allo scopo di identificare e di rendere il suo sito più facile da raggiungere, infatti senza questa "etichetta", si dovrebbe fare riferimento all'indirizzo IP del server dove sono ospitate le pagine (ad esempio 88.89.123.124), molto più difficile da ricordare.

2) Quali estensioni posso utilizzare per il mio nome di dominio?
Le principali estensioni che oggi si possono registrare per un dominio in Italia sono .it, .com,.net,.org
L'estensione del dominio .it indentifica un sito che sarà in lingua italiana e avrà portata nazionale. L'estensione del dominio .com identifica un'attività commerciale, ma può essere sfruttato anche per altri scopi.
Per le società, professionisti, associazioni ed enti non c'è un limite al numero di domini che si possono registrare mentre i privati possono registrare un solo dominio.

3) Verificare se il dominio è disponibile
Prima di registrare un nome di dominio, bisogna verificare che sia disponibile, infatti essendo Internet una rete mondiale non possono esistere 2 nomi di dominio uguali.
Per verificare la disponibilità del nome di dominio è possibile consultare il "Database Whois del Registro" nel quale sono presenti tutti i nomi a dominio già assegnati. Scrivendo il nome del dominio nella casella di testo che comparirà cliccando sul link riportato di seguito e verificando il risultato della ricerca.
http://www.nic.it/cgi-bin/Whois/whois.cgi
Se appare "Nome a dominio non trovato" il dominio è libero e registrabile. Se appare invece una scheda con i dati del nome del dominio è palese che il nome è già stato registrato da qualcun altro.

4) Scelto il Nome di Dominio, occorre scegliere l' Hosting/Mantainer
E' possibile registrare un dominio anche direttamente ma l'operazione ha un costo tale che conviene sempre rivolgersi ad un Hosting Provider.
Occorre riuscire a districarsi tra le centinaia di proposte di web hosting che si possono trovare in Internet. La prima cosa da fare è capire le proprie esigenze: ci serve un database, abbiamo bisogno di asp, php, sql server, mysql o delle estensioni di frontpage; poi cercare il hosting provider che ci può dare quello che cerchiamo.
Io personalmente cerco prima di tutto se c'è un forum sul sito del provider hosting e leggo qualche post per farmi un idea della serietà/professionalità delle risposte. Tenere un forum è un impegno che espone il provider ad una trasparenza che non tutti sono in grado di sostenere. Altro criterio che ritengo fondamentale è l'assistenza telefonica. Non fatevi persuadere dalle offerte "all inclusive" farcite di opzioni che magari non userete mai :-)

5) Registrare il nome tramite l'Hosting Provider/Maintainer
Individuato e stipulato il contratto hosting più adatto alle nostre esigenze il fornitore di hosting che avete scelto vi chiederà di inviare la "Lettera di Assunzione di Responsabilità" (LAR) che è la lettera con cui viene richiesta la registrazione di un nome di dominio con estesione .IT, e con la quale il richiedente si assume la piena responsabilità civile e penale dell'uso del nome di dominio richiesto.
Esistono 2 tipi di LAR una per le persone fisiche non dotate di partita IVA (che possono registrare 1 solo dominiio) e una per tutti gli altri soggetti diversi dalle persone fisiche. I modelli sono disponibili all'indirizzo
http://www.nic.it/domini/lettere_ar.html.
La LAR va poi inviata al NIC via fax al numero: +39.050.542420. Il NIC è del registro che gestisce il database con tutti i domini e le attività su questi per il corrispettivo TLD (Top Level Domain)

6) Controllare la registrazione del nome di dominio
E' molto semplice basta andare a questo indirizzo
http://www.nic.it/SR
ed inserire il nome da controllare.

7) Usare il nome di dominio
Solitamente i tempi di attesa non superano i due giorni lavorativi dalla spedizione del fax; tutto il tempo che passa in più di solito è colpa del maintener che non conferma al NIC che il vostro nome di dominio è proprio richiesto dalla sua organizzazione.
Quando il dominio è attivo l'Hosting Provider provvede ad associarlo allo spazio che avete acquistato e finalmente potete vedere le vostre pagine (preventivamente caricate) digitando il nome di dominio che avete registrato.





inserita: Martedì, 18 Novembre 2008
Letture: 11998

 

Privacy policy


Supportaci Crediti W3C CSS 2.0W3C XHTML 1.0Sottoscrivi RSS
  Questo sito utilizza la Creative Commons License
realizzato da SoftRiz